Attività

UILCOM UIL – UGL Telecomunicazioni – LIBERSIND Conf.sal

COMUNICATO

RISPETTO PER I LAVORATORI DELLA RAI

Le scriventi Segreterie Nazionali UILCOM UIL – UGL Telecomunicazioni – LIBERSIND Conf.sal, prendono atto della lettera aperta a firma Fistel Cisl e Snater nella quale si rivolgono ai soli lavoratori degli abbonamenti, dimenticando che nelle linee guida del piano industriale la definizione di “No Core” individua anche altri importanti realtà aziendali come ICT, Amministrazione, Servizi Generali, Paghe e Contributi, settori questi per i quali evidentemente Fistel Cisl e Snater non sono interessati a spendersi minimamente per tutelare chi vi lavora.
Va aggiunto che se questi signori, invece scrivere lettere aperte, fossero stati presenti ad una importante occasione di confronto politico sulla RAI, come la presentazione di ieri degli atti dei seminari sulla RAI organizzati dalla Presidenza della Commissione Parlamentare di Vigilanza, avrebbero appreso dal Vice Ministro alle Comunicazioni Paolo Romani, che il sistema di riscossione del canone non solo non cambierà ma anzi dovrà essere prevista una maggiore attività per verificare chi evade il canone pur essendo intestatario di un contratto di energia elettrica.(molte le agenzie stampa in proposito).
UILCOM UIL – UGL Telecomunicazioni – LIBERSIND Conf.sal giudicano incomprensibile il comportamento di Fistel Cisl e Snater che, mentre da una parte sottoscrivono congiuntamente con le scriventi OO.SS. e con l’azienda, il verbale relativo all’incontro del 12 luglio u.s. nel quale, oltre ad un calendario di incontri su temi specifici, si stabilisce che nulla di quanto previsto dalle linee guida del piano industriale sarà attuato senza il preventivo confronto con il sindacato, dall’altra esordiscono con una lettera aperta solo con lo scopo di seminare terrore ingiustificato tra i lavoratori.

I LAVORATORI MERITANO RISPETTO, INFORMAZIONI REALI, TUTELE SINDACALI LEALI E NON CERTO DI ESSERE STRUMENTALIZZATI PER ESERCIZI DI VISIBILITÀ DA PARTE DI QUALCHE SIGLA.

UILCOM UIL – UGL Telecomunicazioni – LIBERSIND Conf.sal pertanto, a fronte dell’ atteggiamento non unitario di Fistel Cisl e Snater dichiarano che sono venute meno le condizioni per effettuare l’incontro unitario previsto per il giorno 22 luglio p.v.
Nel contempo UILCOM UIL – UGL Telecomunicazioni – LIBERSIND Conf.sal hanno chiesto e ottenuto un immediato incontro con la RAI, svoltosi già nella mattinata di oggi, sul tema delle esternalizzazioni delle attività “ no core” inserite nelle linee guida del piano industriale 2010-2012.
Nell’incontro la RAI ha dichiarato che i cosiddetti “cantieri di lavoro” sono stati solo parzialmente avviati e che pertanto non ci sono ancora elementi utili per affrontare un confronto concreto ed esaustivo con il sindacato. La RAI ha inoltre ribadito che comunque, nessuna determinazione in merito sarà presa senza il confronto preventivo con le Organizzazioni Sindacali.
Il prossimo incontro con la RAI è previsto per il giorno 7 settembre sul tema dei bacini TD.

Roma 20 luglio 2010 SEGRETERIE NAZIONALI
UILCOM UIL – UGL Telecomunicazioni – LIBERSIND Conf.sal

Lascia un commento